logo

I naturalizzandi devono conoscere il diritto al servizio civile sostitutivo al servizio militare PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 19 Aprile 2017 18:04

Nel formulario 5B inerente la procedura di naturalizzazione per i cittadini che richiedono il passaporto svizzero, si chiede l’adesione del richiedente all’obbligo di prestare servizio militare o di servire nella protezione civile. Il granconsigliere del Partito Comunista Massimiliano Ay, che è pure membro della Commissione petizione e ricorsi competente per gli incarti di naturalizzazione, ha quindi inoltrato una interrogazione al Consiglio di Stato chiedendo il motivo per cui fra le varie possibilità non fosse indicato esplicitamente anche il Servizio civile sostitutivo garantito dalla Costituzione federale.

Il Partito Comunista - da sempre attento ai diritti degli obiettori civilisti - si felicita della risposta positiva del Consiglio di Stato che ha garantito l’aggiunta richiesta nell’ambito della revisione dei moduli per l’ottenimento della cittadinanza svizzera.

 


Created by P-Live. Ticino Top - classifica blog e siti ticinesi