logo

Solidarietà a Arlind Lokaj: le Istituzioni non si voltino dall'altra parte! PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 10 Dicembre 2013 00:23

Il Partito Comunista deve purtroppo prendere atto con rammarico della decisione del consiglio comunale di Giubiasco, il quale durante la sessione del 9 dicembre 2013, a maggioranza (con anche due voti "socialisti"!), ha deciso di non entrare nel merito della proposta di risoluzione (link) avanzata dal consigliere comunale comunista Alessandro Lucchini riguardante la richiesta di solidarietà al 17enne Arlind Lokaj, il quale il prossimo 15 dicembre rischia l’espulsione dalla Svizzera.

La risoluzione di Lucchini chiedeva al consiglio comunale giubiaschese di dare mandato al Municipio di intervenire con forza e urgenza presso le autorità cantonali competenti per evitare l’espulsione del giovane e perorare la causa di un suo definitivo permesso di domicilio. Il ragazzo, di origine kosovara, che vive da tre anni nel Comune di Giubiasco, non ha potuto beneficiare della possibilità di ricongiungimento famigliare con la madre ed è dunque costretto a tornare in Kosovo. La decisione del legislativo giubiaschese è fortemente criticabile, in quanto si è persa l’occasione per dare un segnale forte di solidarietà e vicinanza delle istituzioni nei confronti di un giovane in una situazione difficile, ponendosi in piena sintonia con la tradizione umanitaria del nostro Paese. Il Partito Comunista ci tiene a trasmettere ad Arlind, a sua madre, ai suoi amici, ai suoi compagni di squadra dell’US Giubiasco ed ai suoi conoscenti colpiti da questa mancanza di buon senso, il proprio sentimento di solidarietà ed invita la popolazione a mobilitarsi per la manifestazione di martedì 10 dicembre a Belllinzona organizzata contro la decisione dell’Ufficio dell’immigrazione e per permettere al 17enne di continuare il percorso di vita iniziato tre anni fa nel Canton Ticino.

 

  • Il segretario del Partito Comunista Massimiliano Ay chiede al governo di riunirsi prima del 15 dicembre per deliberare la sospensione dell'espulsione di Arlind e di accordargli un permesso umanitario: link

 

 

 

 


Created by P-Live. Ticino Top - classifica blog e siti ticinesi