logo

Servizi video e rassegna stampa PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 05 Febbraio 2013 20:19

Lo scopo della campagna politica sulla crisi della Piazza finanziaria lanciata dal Partito Comunista è quello di sensibilizzare i lavoratori bancari ai pericoli che la crisi della piazza bancaria luganese - la cui pericolosità non si è ancora presentata sotto tutti i suoi aspetti - avrà sui loro posti di lavoro, invitandoli a sindacalizzarsi. Il Partito Comunista rivendica inoltre dei piani di riqualifica e reinserimento degli impiegati bancari nei settori dell'economia produttiva.

Come proposta a medio termine il Partito Comunista crede nella necessità di un maggiore intervento statale nell'economia finanziaria in modo da assicurarne la sostenibilità e la solidità. La proposta concreta è la creazione di una Holding pubblica che detenga almeno il 41% delle azioni - sul modello cinese - degli altri istituti finanziari sparsi sul territorio.Solo così si può reindirizzare il sistema finanziario verso il soddisfacimento dei bisogni della popolazione, concedendo prioritariamente crediti a bassi tassi d'interesse alle famiglie e alle microaziende a conduzione familiare, giovanile e femminile.

Il Partito Comunista offrirà a breve anche la possibilità agli stessi dipendenti bancari - attraverso una piattaforma online completamente anonima - di denunciare i malaffari e le operazioni di dubbia moralità che avvengono fin troppo spesso sulla piazza finanziaria luganese.

 

 

Created by P-Live. Ticino Top - classifica blog e siti ticinesi